Comunicati stampa

INVITO ALLA STAMPA   MED-LIMES “Ai Confini del Mediterraneo”. Rassegna cinematografica. Salerno 24-26 maggio 2018. Domani, giovedì 24 maggio, alle ore 17.30 inaugurazione della manifestazione nei locali dell’Arco Catalano in via dei Mercanti (civico 47) a Salerno.   L’iniziativa – promossa dalla FONMED-Fondazione per la Cooperazione e lo Sviluppo nel Mediterraneo presieduta da Giuliano D’Antonio – è incentrata su una rassegna cinematografica che propone cortometraggi dedicati al racconto di storie e situazioni “ai confini del Mediterraneo”. Nella tre giorni saranno proiettati i cortometraggi pervenuti e selezionati dalla giuria presieduta dal Prof. Alfonso Conte dell’Università degli Studi di Salerno. Nella serata di sabato si procederà alla premiazione.   “Abbiamo cercato – spiega il Presidente della Fonmed Giuliano D’Antonio – di rintracciare le testimonianze che arrivano dai confini del Mediterraneo, provando ad ascoltare le voci più lontane, dimenticate, accantonate. Voci che, invece, ci raccontano storie al limite nel senso di limite superato, spesso nel silenzio generale, del rispetto dei diritti e della dignità della persona umana. Storie, quindi, sul limite del confine tra tutela dei diritti dei più deboli e colpevole lontananza delle democrazie occidentali che fanno finta di non vedere o, peggio ancora, preferiscono allontanare dalla loro vista le emergenze umanitarie”.   “Il nostro è il tentativo – conclude D’Antonio – di richiamare l’attenzione su alcuni dei temi più rilevanti dal punto di vista sociale ed economico della nostra epoca: il dramma dell’immigrazione, la scarsità di risorse idriche e alimentari, la discriminazione razziale. L’obiettivo è contribuire a diffondere la conoscenza di queste problematiche al fine di stimolare una più generale presa di coscienza di quanto accade ai confini e nelle acque del Mediterraneo, in pratica non solo alle porte di casa nostra, ma all’interno dei territori nei quali quotidianamente si svolge la nostra vita”. Salerno, 23 maggio 2018  


COMUNICATO STAMPA   Ha preso il via – presso l’Arco Catalano in via dei Mercanti a Salerno – la prima edizione della rassegna internazionale del cortometraggio “MED-LIMES – Ai Confini del Mediterraneo”. La Rassegna organizzata dalla Fonmed – Fondazione Sud per la Cooperazione e lo Sviluppo nel Mediterraneo – è incentrata sui 17 Obiettivi di Sviluppo sostenibile individuati dall’Onu. Dopo il taglio del nastro ad opera del presidente della Fonmed Giuliano D’Antonio, si è aperta la mostra espositiva sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile. I visitatori sono stati accompagnati nella visione dell’esposizione dagli alunni dell’Istituto d’Istruzione Superiore Giovanni XXIII. I primi sei cortometraggi in gara sono stati proiettati nella suggestiva sede dell’Arco Catalano e negli ambienti di Palazzo Pinto. Anche la sede della vicina associazione culturale Art.tre ha ospitato le proiezioni per permettere ai visitatori di approfondire i temi delle pellicole. La giuria presieduta da Alfonso Conte, dell’Università degli Studi di Salerno, ha visionato i primi cortometraggi in gara. Domani – sabato 26 maggio –  alle ore 16:00 saranno proiettati gli ultimi corti in gara ed a seguire avrà luogo la cerimonia di assegnazione dei premi (alle 18:00). Tre i premi per i cortometraggi prescelti: anche un premio della Giuria Ufficiale ed un premio della Giuria Giovani e infine un premio speciale.   Salerno, 25 maggio 2018


COMUNICATO STAMPA   Si è conclusa sabato 26 maggio la I edizione della Rassegna Internazionale del Cortometraggio MEDLIMES “Ai confini del Mediterraneo”, Immagini e racconti dai confini del Mediterraneo. Nella giornata finale della manifestazione sono stati proiettati gli ultimi cinque cortometraggi in concorso. Nel pomeriggio la cerimonia di premiazione. Nella suggestiva cornice dell’Arco Catalano in via dei Mercanti a Salerno, si è proceduto alla consegna dei riconoscimenti assegnati dai componenti delle due giurie: la Giuria presieduta dal Prof. Alfonso Conte e la Giuria Giovani composta da una rappresentanza di studenti delle scuole medie superiori di Salerno. Il 1° Premio è andato a “Spoon river a Lampedusa” del regista casertano Rosario Santella, un racconto per immagini che ha descritto il dramma dei migranti nelle acque del Mediterraneo con grande liricità e sensibilità. La Menzione speciale della Giuria è stata riservata all’opera di Virginia Barrett con il suo docufilm “A me resta la speranza”. La regista – presente a Salerno alla cerimonia conclusiva della manifestazione – ha sottolineato “l’importanza di non abituarsi alla tragedia dei migranti che ormai avviene quotidianamente sulle coste del Mediterraneo”. Molto toccanti le immagini degli sbarchi e l’approfondimento documentativo della sofferenza di donne, bambini e uomini che dopo la traversata “della disperazione” approdano sulle coste siciliane. La Giuria Giovani – composta dagli alunni dell’Istituto d’Istruzione Superiore Giovanni XXIII – ha premiato “Spiderboy”, il cortometraggio della regista romana Linda Fratini dedicato all’importanza dell’amicizia come “antidoto” per combattere e vincere la discriminazione razziale. La Giuria Ufficiale – presieduta dal Prof. Alfonso Conte, dellUniversità degli Studi di Salerno e composta da Emanuela Braghin, Carmela Boniello e Aldo Galelli – ha evidenziato l’ottima qualità delle opere giunte alla prima edizione di “MED-Limes” che, sebbene alla prima edizione, ha riscontrato grande attenzione su tematiche di assoluta rilevanza sociale e culturale. “Ritengo – ha sottolineato il presidente della Fonmed (Fondazione Sud per la Cooperazione e lo Sviluppo nel Mediterraneo), Giuliano DAntonio – che questa prima edizione abbia raggiunto l’obiettivo di contribuire a richiamare l’attenzione sulla necessità di non perdere mai di vista i valori umanitari nella quotidiana sfida con la vita che tantissime persone combattono nelle acque del Mediterraneo. Il nostro minimale contributo è un seme di speranza per non dimenticarci mai di quanti hanno bisogno del nostro aiuto”.   Salerno, 28 maggio 2018